Progetti di solidarietà

Progetto a favore di "La Strada":
Borse-lavoro per sognare un futuro!

OpLine ha selezionato quattro progetti di solidarietà che possono essere finanziati dai partecipanti alle indagini convertendo i punti acquisiti nel programma OpLine in donazioni.

I progetti sono selezionati facendo attenzione a due aspetti:

  1. La concretezza delle finalità dell'intervento
  2. La serietà delle organizzazioni che li promuovono e ne seguono l'esecuzione

Segue scheda progetto:

Breve descrizione della mission dell'ente:

La Strada è un'organizzazione non profit che nasce nel 1981 nella periferia sud-est di Milano, per rispondere ai bisogni di persone in condizioni di disagio e difficoltà, offrendo loro accoglienza e sostegno nelle attività quotidiane. Nei decenni l'associazione è cresciuta, mantenendo però un forte radicamento territoriale nel quartiere Corvetto e in zona 4. Tanti i progetti attivi, soprattutto nell'ambito dell'accoglienza (housing sociale, comunità-alloggio...) e dell'educazione (centri di aggregazione, progetti scuola-lavoro, percorsi individuali...).

Titolo del progetto:

Borse-lavoro per sognare un futuro.

Obiettivi:

Offrire ai ragazzi in difficoltà un percorso di accompagnamento: riportarli tra i banchi di scuola, accompagnarli alla licenza media, aiutarli a trovare un lavoro sostenendoli con un tirocinio "protetto" coperto da una borsa-lavoro

Dopo i primi mesi di studio ciascun ragazzo viene orientato verso una professione, coinvolto in un tirocinio e sostenuto con una borsa-lavoro per sei mesi.

Beneficiari:

30 ragazzi e ragazze (14-18 anni), in difficoltà e a rischio di dispersione scolastica per diversi motivi:

  • ragazzi, sia italiani che stranieri, inseriti regolarmente nel circuito scolastico ma senza alcun aiuto dalla famiglia (famiglie fragili, linguisticamente non competenti etc.) e dunque con percorsi di istruzione scolastica faticosi e costellati di sospensioni e bocciature
  • ragazzi fragili (disagio relazionale, difficoltà di integrazione con la vita sociale, scarsa autostima, instabilità emotiva, comportamenti provocatori o rassegnati...)
  • minori stranieri non accompagnati, con non equipollenza dei percorsi formativi e degli attestati rilasciati nel paese d'origine
  • spesso, situazioni segnalate dai Servizi Sociali o dalle Comunità d'Accoglienza per Minori

Per molti, la questione cruciale è la possibilità di avere al fianco figure adulte in grado di indicare una direzione, sostenere i tentativi ed eventualmente rileggere i fallimenti.

Le competenze e le doti che hanno e rimangono nascoste vengono scoperte, orientate e coltivate attraverso una forte azione educativa e tramite un'esperienza lavorativa protetta che permette di recuperare autostima e fiducia nei propri mezzi

Azioni che si intendono intraprendere:

La Strada, con i suoi progetti di Scuola&Lavoro, mette a disposizione insegnanti, educatori e un operatore specializzato nello scouting aziendale.

I programmi di lotta alla dispersione scolastica prevedono infatti alternanza di:

  • lezioni in aula
  • laboratori
  • tirocini formativi

Per tanti ragazzi che hanno perso la fiducia in se stessi, senza figure adulte in grado di sostenerli, poter contare sulla presenza di persone in grado di trasmettere la bellezza dell'apprendimento è la chiave di volta. E con l'esperienza "di bottega" non s'impara soltanto un lavoro, ma si recuperano autostima e voglia di mettersi in gioco.

Come si trasforma un contributo a favore della Strada:

Borsa-lavoro a copertura del tirocinio: 400 € per 6 mesi

  • Con 20€ sostieni un giorno di tirocinio
  • Con 100€ sostieni una settimana di tirocinio

Lavoro di squadra: ogni ragazzo viene seguito da un orientatore, un tutor, un referente aziende per un totale di circa 60 ore di lavoro

  • Con 25 € sostieni una preziosa ora di orientamento e formazione
Risultati attesi:
  • Lotta alla dispersione scolastica: ogni anno, 30 ragazzi tornano a scuola
  • Contrasto al disagio giovanile: per tanti ragazzi, la vera chiave di volta è essere affiancati da persone adulte in grado di incoraggiarli, ascoltarli, sostenerli
  • Prevenzione del rischio di esclusione sociale o di devianza
  • Orientamento al lavoro "sano" e in regola
Aspetti innovativi del progetto:

L'aspetto più innovativo è costituito dalla RETE

  1. La formazione di ogni ragazzo è frutto di un "lavoro di squadra": non solo insegnanti, ma anche educatori, un tutor dedicato e una persona specializzata in scouting aziendale. Una vera rete di supporto;
  2. I percorsi della Strada offrono un'intensa alternanza di "scuola e bottega", con l'appoggio di una rete di artigiani e commercianti di fiducia che davvero credono nella crescita delle future generazioni.
Collaborazione altri soggetti (fondazioni, imprese, altre Organizzazioni Non Profit):
  • servizi sociali per la presa in carico dei ragazzi
  • micro-imprese, per l'accoglienza dei ragazzi in tirocinio
  • imprese coinvolte in attività di formazione e tutoring come volontariato aziendale
  • fondazioni bancarie e d'impresa, che sostengono alcuni costi di struttura e di personale
Tempi di realizzazione stimati

Il progetto si rinnova annualmente e segue il calendario scolastico (settembre-giugno)

Forme di comunicazione e pubblicizzazione relative al progetto e alla relativa raccolta fondi previste:

Principalmente on line (sito web, newsletter, social media). Attualmente, è attivo un crowdfunding dedicato sulla piattaforma di Rete del Dono

La comunicazione avrà una portata locale, regionale o nazionale?

Locale e regionale, dato il forte radicamento milanese del progetto, e nazionale considerate la portata dei mezzi di comunicazione on-line

Quali mezzi di comunicazione verranno utilizzati?

Sito WEB www.lastrada.it

E-Newsletter

Social media (facebook, twitter)

Quando raggiungi 40 punti puoi convertire il tuo credito nella donazione di 5 Euro. Ricorda che ogni ricerca di dimensioni normali, come il questionario di profilazione, produce un credito di 8 punti, ricerche più impegnative generano un maggior numero di punti (fino a un massimo di 30 punti per ricerca)