Faq

Regolamento di OpLine

Per partecipare a OpLine è necessario rispettare 3 regole fondamentali:

  • puoi partecipare all'indagine solo su invito e puoi compilare il questionario una volta sola
  • devi rispondere dopo aver letto attentamente le domande
  • la partecipazione a OpLine è personale e devi usare una sola casella email, cioè un indirizzo email = una e una sola persona

Qui puoi conoscere il regolamento completo

Chi siete voi di OpLine?

OpLine è un'iniziativa promossa e gestita da Human Highway srl, una società costituita nel marzo del 2005 con l'obiettivo di utilizzare la Rete Internet come strumento di ricerca e indagine.

Human Highway ha sede a Milano e se vuoi approfondire la sua attività puoi visitare il suo Sito Web

Cosa devo fare per partecipare a OpLine?

Per partecipare ad OpLine, ricevere gli inviti a rispondere ai questionari di ricerca e acquisire i crediti per la riscossione dei premi devi fare due cose:

  1. iscriverti, compilando il modulo di registrazione che trovi cliccando nella parte superiore di questa pagina
  2. compilare il primo questionario, detto Questionario di Profilazione, dove ti vengono chieste alcune cose su di te e sul tuo consumo di Internet.

Terminata la fase di iscrizione e profilazione descritta ai due punti precedenti, sei entrato in OpLine. Da quel momento potrai ricevere gli inviti a partecipare alle indagini. Gli inviti ti vengono spediti periodicamente, via e-mail, all'indirizzo che ci hai comunicato al momento dell'iscrizione.

La frequenza degli inviti non supera la disponibilità che ci hai comunicato al momento dell'iscrizione (per esempio, puoi averci detto di non voler ricevere più di una ricerca al mese e noi rispetteremo i limiti che ci hai assegnato).

Come posso convertire i punti in premi?

Puoi convertire i tuoi punti in premi quando raggiungi almeno 40 punti.

Ricorda che ogni ricerca di dimensioni normali, come il questionario di profilazione, produce un credito di 8 punti. OpLine ti può anche chiedere di partecipare a ricerche più impegnative (che richiedono cioè maggiore concentrazione e più tempo del normale). Tali ricerche complesse generano un maggior numero di punti, fino a un massimo di 20 punti per ricerca, invece, se i questionari sono molto semplici e veloci, potresti riceverne solo 1.

Al termine della compilazione di un questionario di indagine OpLine ti presenta il tuo saldo punti. Se il saldo è superiore alla soglia minima di 40 punti nella stessa pagina vedi anche i premi che puoi riscattare convertendo i punti. Se non riscatti alcun premio continui ad accumulare punti e puoi sempre riscuotere il premio successivamente nel tempo.

I punti non hanno scadenza e rimangono validi fino al momento in cui intendi convertirli in premi. Se, per cause oggi non prevedibili, OpLine dovesse interrompere la propria attività, sarai avvisato via e-mail e avrai due mesi di tempo per riscuotere i tuoi punti in un premio.

Come posso sapere quanti punti ho maturato fino ad oggi?

Al termine della compilazione di ogni questionario di ricerca ti viene ricordato il credito di punti OpLine di cui disponi.
Quando ti iscrivi ad OpLine maturi i tuoi primi 8 punti compilando il questionario di profilazione. Poi, con le indagini successive il tuo credito sale.
Di norma, per questionari di lunghezza normale (tempo di compilazione non superiore ai dieci minuti) il credito acquisito è pari a 8 punti.

Se i punti che hai accumulato sono almeno 40, vedrai che la pagina che ti presenta il tuo saldo punti ti segnala anche i premi che puoi riscattare convertendo gli stessi punti. Se non riscatti alcun premio continui ad accumulare punti: potrai decidere tu successivamente quando riscuotere il tuo premio.

Come sono fatti i questionari delle indagini?

I questionari di ricerca di OpLine sono raggiungibili cliccando su un link che ti viene spedito via e-mail.

Tu partecipi alle ricerche compilando i questionari nel momento che ritieni più opportuno. L'obiettivo di ricerca che origina i questionari erogati può essere di volta in volta diverso: capire o dimensionare un fenomeno sociale, una tendenza su Internet, valutare un servizio o un prodotto tecnologico, misurare la notorietà e il ricordo di marche e campagne pubblicitarie.

OpLine cerca sempre di offrirti questionari:

  1. curati nel testo, perché siano chiari e comprensibili
  2. facili da compilare, per evitarti di dover perdere tempo e "litigare" con strumenti difficili da capire
  3. mai troppo lunghi, limitando la richiesta della tua attenzione a un massimo di dieci minuti di tempo
  4. possibilimente divertenti: potrai notare che compilare i questionari di OpLine è anche divertente, nel senso che ti fa riflettere su cose che forse conosci molto bene ma a cui forse non sempre pensi nel modo che ti offre il percorso di ricerca.
Come vengono scelti i progetti di solidarietà?

I progetti di solidarietà finanziabili nell'ambito di OpLine vengono scelti facendo attenzione a tre caratteristiche:

  • interventi che favoriscano, direttamente o indirettamente, lo sviluppo e la promozione umana
  • attenzione alla concretezza delle finalità del progetto (prediligendo per esempio il finanziamento ad un progetto o attività specifici e generiche donazioni a una ONG)
  • valutazione della serietà delle organizzazioni che promuovono i progetti e ne seguono l'esecuzione. Tra i criteri di selezione vi è quello di accettare ONG che limitano la quota dei costi di gestione al 30% dei fondi raccolti, cosa che assicura che almeno il 70% dei fondi raggiunga la destinazione.

I progetti al momento disponibili sono i seguenti:

  1. FAI (Fondo Ambiente Italiano): Progetti culturali e paesaggistici per salvare l'Italia
  2. AMANI Onlus ONG: Progetto di microimpresa "Get Together Girls - GtoG" di Nairobi, in Kenya
  3. SOS Villaggi dei Bambini: Sostegno psicologico e interventi riabilitativi per bambini e ragazzi accolti nelle case SOS perché privi di cure familiari.

La selezione dei progetti viene svolta in partnership con Vita, la prima Content Company del Terzo settore italiano.
Vita controlla altresì che le segnalazioni di donazioni raccolte nell'ambito delle attività di OpLine vengano effettivamente donate alle ONG promotrici progetti.

Come posso essere sicuro delle donazioni ai progetti di solidarietà?

La partnership che OpLine ha siglato con Vita, la prima Content Company del Terzo settore italiano, è finalizzata a individuare i progetti di solidarietà e ad assicura che le segnalazioni di donazioni raccolte nell'ambito delle attività di OpLine vengano effettivamente donate alle ONG inserite tra i beneficiari di OpLine.

L'attività di raccolta delle segnalazioni e erogazione dei fondi condotta nell'ambito di OpLine viene controllata ogni sei mesi da Vita.

A seguito del controllo, Vita produce un rapporto di conformità tra quanto dichiarato da OpLine e quanto effettivamente erogato ai diversi progetti. Tale attività viene condotta a tutela di tutti i soggetti coinvolti nel sistema: le ONG beneficiarie, i partecipanti a OpLine, i committenti delle ricerche.

Perché non mi invitate più spesso alle vostre ricerche?

Noi vorremmo che tu partecipassi in media a una ricerca ogni mese (anche se, comunque, rispettiamo i limiti di frequenza di partecipazione che tu ci puoi avere posto nel questionario di profilazione).
Può tuttavia capitare che la frequenza con cui ti chiamiamo sia inferiore a una volta al mese. Questo succede perché non sempre abbiamo necessità di eseguire una ricerca ogni mese oppure perché appartieni ad una "classe di individui" di cui abbiamo più disponibilità che necessità.
Se non è chiaro, mi spiego meglio.

Supponi che abbiamo in OpLine 50 donne e 50 uomini e che noi un mese dobbiamo svolgere una sola ricerca che ha come obiettivo un'indagine sulle donne. Quel mese, se sei un uomo, non sarai invitato a partecipare.
Oppure, supponi che in OpLine abbiamo 100 giovani, 200 adulti e 50 anziani e che dobbiamo svolgere una ricerca intervistando un campione di 150 persone così composto per età: 50 giovani, 50 adulti e 50 anziani. In questo caso noi selezioneremo casualmente i partecipanti al'indagine all'interno di OpLine e inviteremo un giovane su due e un adulto su quattro, mentre tutti gli anziani iscritti a OpLine saranno invitati.

In definitiva, la tua frequenza di partecipazione alle ricerche di OpLine dipende dal numero di ricerche che dobbiamo effettuare e dal tipo di intervistati che dobbiamo selezionare nei nostri campioni.

Sappiamo bene che se non ti intervistiamo con una certa frequenza alla fine ti stuferai o ti dimenticherai di noi, e questo noi non lo vogliamo.
Il nostro impegno rimane cercare di garantire una ricerca al mese per ogni partecipante ad OpLine.

Cosa succede se non so rispondere a una domanda?

Ehi, ma OpLine non è mica a un concorso a quiz!

OpLine ti pone delle domande perché vuole conoscere la tua opinione e i tuoi orientamenti oppure vuole sapere se hai avuto modo conoscere una certa cosa.
Nei questionari di OpLine non si tratta di rispndere giusto o sbagliato ma di rispondere cercando di ricordare correttamente, spiegare con chiarezza ed esprimere in libertà e sincerità le proprie opinioni.

Potrà capitare che ti faremo una domanda a cui non sai rispondere: dicci tranquillamente che non sai rispondere o che non ti ricordi.
È questa la "risposta giusta" perché è la tua risposta sincera.